Volti di Palmira ad Aquileia

  • Home
  • Volti di Palmira ad Aquileia

FriulanaGas è orgogliosa di offrire il proprio sostegno alla mostra “I Volti di Palmira ad Aquileia“, presso il Museo Archeologico Nazionale di Aquileia, che ha aperto al pubblico il 2 luglio.

L’esposizione, a cura di Marta Novello e Cristiano Tiussi – nata dalla collaborazione tra la Fondazione Aquileia e il Polo Museale del Friuli Venezia Giulia-Museo Archeologico Nazionale di Aquileia grazie ai prestiti concessi dal Terra Sancta Museum di Gerusalemme, dai Musei Vaticani, dai Musei Capitolini, dal Museo delle Civiltà-Collezioni di Arte Orientale “Giuseppe Tucci”, dal Museo di Scultura Antica “Giovanni Barracco”, dal Civico Museo Archeologico di Milano e da una collezione privata – raccoglie sedici pezzi originari di Palmira – alcuni dei quali riuniti per la prima volta dopo la loro dispersione nelle collezioni occidentali– e otto da Aquileia che vogliono dimostrare, pur nella distanza geografica e stilistico-formale, il medesimo sostrato culturale che accomuna le due città, mediante l’utilizzo di modelli autorappresentativi e formule iconografiche affini.

L’esposizione costituirà, inoltre, l’occasione per restaurare i reperti concessi in prestito dalla Custodia di Terra Sancta, con un intervento finanziato e coordinato dal Polo museale del Friuli Venezia Giulia, che, alla conclusone della mostra, consentirà di restituire i rilievi pronti per la loro esposizione nel nuovo allestimento del Terra Sancta Museum.

La mostra ha ricevuto il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e del Ministero degli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale ed è realizzata grazie al sostegno, oltre che di FriulanaGas,  di Fondazione Nazionale delle Comunicazioni, Gruppo Danieli, Cassa Rurale Fvg, e Confindustria Udine.

07. PALMIRA
locandina

EVENTI COLLATERALI
Volti di Palmira ad Aquileia sarà accompagnata dalla mostra fotografica Sguardi su Palmira – fotografie di Elio Ciol eseguite il 29 marzo 1996”, che si terrà nei nuovi spazi della Domus e Palazzo episcopale in piazza Capitolo e sarà costituita da venti preziosi scatti inediti del Maestro prima delle recenti distruzioni. Sarà inoltre esposta in piazza Capitolo la scultura “Le memorie di Zenobia” dell’artista contemporaneo siriano Elias Naman, generosamente prestata da Danieli: essa vuole ricordarci con il suo sguardo la drammaticità del momento presente. Collegate alla mostra saranno infine organizzate le conferenze del professor Daniele Morandi Bonacossi, docente di Archeologia del Vicino Oriente all’Università di Udine e direttore di missioni archeologiche a Palmira e a Ninive in Iraq (2 luglio al MAN, alle ore 17.30), del professor Paolo Matthiae, insigne archeologo, autore degli scavi di Ebla in Siria (26 luglio), del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale sul commercio illegale di antichità che, come è noto, è uno dei mezzi di finanziamento dei terroristi (8 settembre).

Durante l’Aquileia Film Festival il 26 luglio verrà inoltre proiettato il cortometraggio “Quel giorno a Palmira” di Alberto Castellani, con l’intervista a Khaled al-Asaad, e il 29 luglio la prima italiana del film “Destruction of Memory”, di Tim Slade.

Volti di Palmira ad Aquileia
Durata: 2 luglio 2017 > 3 ottobre 2017
Sede: Museo Archeologico Nazionale di Aquileia, Via Roma 1, 33051 – Aquileia (UD)
Orario: da martedì a domenica: dalle 8.30 alle 19.30
Ingresso: € 6 intero € 3 ridotto

 

Sguardi su Palmira – fotografie di Elio Ciol eseguite il 29 marzo 1996
Sede: Domus e Palazzo Episcopale, piazza Capitolo.
Orario: da martedì a domenica: dalle 9.00 alle 19.00
Ingresso Libero

Richiedi preventivo

Richiedici un preventivo: un nostro consultente ti contatterà al più presto.
* campi obbligatori
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.